SUPPORT

Come verificare la connettività locale?

Eseguire il ping del router dal computer per verificare che il percorso LAN verso il router sia impostato correttamente. Per eseguire il ping del router da un PC dotato di Windows 95 o versione successiva:

  • Dalla barra degli strumenti di Windows, fare clic su Avvio/Start e selezionare Esegui.
  • Nella casella fornita, digitare ping seguito dall’indirizzo IP del router, come nel seguente esempio: ping 192.168.0.1
  • Fare clic su OK. Verrà visualizzato un messaggio simile a questo: Esecuzione di ping con 32 byte di dati. Se il percorso funziona correttamente, comparirà questo messaggio: Risposta da : byte=32 durata=NN ms TTL=xxx.

Come verificare la connettività remota?

Eseguire il ping del router dal computer per verificare che il percorso LAN verso il router sia impostato correttamente. Per eseguire il ping del router da un PC dotato di Windows 95 o versione successiva:

  • Connettere la postazione al Reame (per maggiori dettagli fare riferimenti al paragrafo Procedure di configurazione postazioni remote
  • Dalla barra degli strumenti di Windows, fare clic su Avvio/Start e selezionare Esegui.
  • Nella casella fornita, digitare ping seguito dall’indirizzo IP di Sevio Router indicato sul documento Registration Sheet, ad esempio: ping 10.189.243.1. Fare clic su OK. Verrà visualizzato un messaggio simile a questo: Esecuzione di ping con 32 byte di dati. Se il percorso funziona correttamente, comparirà questo messaggio: Risposta da : byte=32 durata=NN ms TTL=xxx.

Non riesco a connettere Sevio a Internet sulla rete cablata, led “i” spento

Verificare che la rete del luogo di installazione abbia un DHCP Server:
in caso negativo contattare l’IT e chiedere un indirizzo IP/subnet mask e gateway da assegnare a Sevio (modificando da portale la sezione WAN con IP statico)
Nel caso positivo contattare l’IT mostrando il file “Prerequirements Internet Connection” dove sono riportati i requisiti minimi per una connessione Internet sicura.

Non ho connettività Internet, nel luogo di installazione non ho trovato la connessione impostata su Sevio definita in fase di commissioning:

Verificare altre possibili connessioni presenti, verificarne le caratteristiche/impostazioni,(Cablata con Ip statico, WiFi in luogo di installazione e dove non ci sia nessuna delle seguenti opzioni, è possibile connettere Sevio a Internet tramite Hotspot mobile) quindi modificarle in Sevio portal, eseguire una “offline configuration” inviarla nel luogo di installazione, scaricarla sulla Sevio USB key e trasferirla su Sevio router che prenderà i parametri inseriti per andare “Online”.
Consigliamo di fornire il tecnico installatore del Modem UMTS per ottimizzare i tempi in caso di necessità.

È stato inserito un nuovo hardware in luogo di installazione, ma non riesco a raggiungerlo:

Individuato l’Ip nativo, andare su Sevio Portal, modificare se necessario la LAN rendendola congrua con l’IP del nuovo hardware, abilitare la funzione “masquerade”. Con lo specifico applicativo raggiungere il nuovo hardware, modificare se necessario l’IP rendendolo congruo alla rete di automazione, inserire il gateway (IP di Sevio), ripristinare se necessario l’IP LAN di Sevio, disabilitare la funzione “masquerade”. Il nuovo hardware da adesso è raggiungibile e integrato alla rete d’automazione.

È possibile gestire e monitorare gli impianti con più postazioni di controllo personali contemporaneamente?

Certamente, una volta effettuato l’accesso nella propria pagina, da Postazioni – aggiungi postazione- definire un nome, verrà generata una nuova credenziale che verrà usata per configurare la VPN sulla nuova postazione di controllo. In caso di necessità è possibile ripetere l’operazione per una ulteriore postazione ( anche per tablet e smartphone)

È possibile invitare un System Integrator esterno per un supporto su un impianto specifico?

L’amministratore del Sistema Sevio, può invitare altri operatori con le sue stesse credenziali (colleghi, tecnici interni, service) che avranno la visione di tutti gli impianti, oppure invitare come “Utente” – “Nessun accesso” un esterno, da Firewall dell’impianto specifico abilitare l’operatore. Da questo momento potrà raggiungere la rete d’automazione e una volta finito il supporto tecnico, accedendo nuovamente al Firewall disabilitarlo.

La rete del luogo di installazione ha lo stesso indirizzo IP di Sevio

Grazie al firewall totale non c’è conflitto di IP

Il Cliente ha notato la presenza di una WiFi disponibile nel luogo di installazione

Sevio Router di default è un access point, genera un SSID lato automazione che serve prevalentemente ai tecnici installatori.( per essere collegati con i dispositivi di automazione senza utilizzare cavi e avere contemporaneamente connettività Internet). È possibile abilitare un secondo SSID (rete Guest) completamente isolato dalla rete d’automazione che verrà dedicato alle persone estranee all’impianto.

Vorrei collegare il PC alla rete d’automazione in cantiere per visionare lo stato dei dispositivi

Sevio Router di default è un DHCP Server sulla LAN, a qualsiasi hardware privo di IP collegato via cavo o WiFi, verrà assegnato un IP congruo alla rete di automazione. Pertanto collegando un PC (ottieni automaticamente IP) sarà possibile raggiungere localmente tutti i dispositivi di automazione.